Per offrirti una migliore esperienza questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per saperne di più e per gestire le tue preferenze consulta la Privacy policy

Cosa facciamo

I percorsi di crescita complessi sono in aumento nel nostro territorio. Che siano legati a disorganizzazione familiare, eventi critici relativi agli adulti di riferimento o a disturbi del comportamento (senza riferimenti a precise patologie) i numeri ci dicono che sempre più minori hanno bisogno di un aiuto. I servizi sociali spesso hanno risorse sufficienti ad occuparsi solo delle situazioni più complesse, senza riuscire ad offrire adeguate risposte alle esigenze dei tanti bimbi e ragazzi in difficoltà; tanto meno a coloro che hanno problemi più lievi di socializzazione o carenze scolastiche. Le famiglie, prime protagoniste dell’educazione, sentono fortemente la responsabilità dell’educazione dei propri figli, ma hanno sempre meno tempo per occuparsene e non sanno a chi affidarsi. Molte di loro, poi, non hanno reti relazionali e si sentono sole a nel farsi carico di questo difficile compito. Il progetto Family Like nasce in questo contesto per creare una rete composta da famiglie, enti pubblici e realtà private, con lo scopo di offrire soluzioni concrete ai bisogni educativi dei minori.

Un detto recita che “Per crescere un bambino serve tutto un villaggio”: questo è lo spirito di Family Like.

Si lavorerà per creare integrazione e maggiore partecipazione di tutte le realtà coinvolte sul tema dell’EDUCAZIONE DEL MINORE e sul supporto del ruolo della FAMIGLIA in genere, dando vita a gruppi stabili per la gestione locale di politiche per i minori e la famiglia, gruppi che comprendano, oltre all’ente pubblico e ai produttori di servizi, le famiglie stesse; promuovendo cultura e sensibilizzazione intorno alle tematiche educative; trasformando servizi educativi già esistenti, rendendoli più capaci di interloquire con la generalità delle famiglie; avviando nuove iniziative a favore dei minori e dei loro nuclei famigliari; coordinando una migliore comunicazione delle iniziative che già sono già attive sul territorio.

Ritrovarsi

Educare è il lavoro più difficile e insieme l’avventura più coinvolgente che un genitore possa affrontare.

Condividere

Family Like è soprattutto condivisione. Il portale darà la possibilità ad ogni cittadino di conoscere tutti i servizi che il territorio mette in campo...

Crescere

Crescere insieme come territorio, per migliorare l’offerta di esperienze educative pensate per le famiglie e dare spazio e voce a nuove idee.

Ritrovarsi

Grazie a queste iniziativa verranno realizzati dei LABORATORI: gruppi stabili per la gestione locale di politiche per i minori e la famiglia, gruppi che comprendano, oltre all’ente pubblico e ai produttori di servizi, le famiglie stesse;

Con questo strumento le famiglie vengono messe nella condizione di poter co-creare, co-gestireripensare i servizi dedicati a loro stando allo stesso tavolo con chi normalmente gestisce e finanzia quelle iniziative.

I laboratori possono essere:

TERRITORIALI quando agiscono su un solo territorio, sono un esempio quelli già creati su Arona, Castelletto Ticino, Ghemme ed Alto Vergante.

Di INTERESSE quando affrontano trasversalmente un argomento come lo sport, trasporti, le vacanze estive ed invernali, la scuola e le attività culturali nelle biblioteche e nei musei.

Condividere

Laboratori, corsi, incontri, giochi, ci sono numerosissime iniziative che possono arricchire il percorso educativo dei nostri ragazzi. Attraverso una mappa geolocalizzata si potrà in pochi secondi essere aggiornati sui servizi e sugli appuntamenti più interessanti vicini a casa. Ognuno potrà individuare in modo rapido il tipo di attività più adatta alle proprie esigenze e contattare direttamente gli organizzatori.

Il portale Family Like sarà un alleato delle famiglie nell’individuazione delle migliori esperienze educative

 

Crescere

L’idea è quella di progettare e proporre nuovi percorsi formativi dedicati alle famiglie, per fare cultura attorno al tema dell’educazione e ricercare modelli condivisi in cui riconoscersi come genitori; per questo verranno creati eventi ad hoc per parlare di educazione. Vogliamo che l’educazione torni al centro dell’agenda politica.

Elaboreremo un sistema di riconoscimento della qualità delle iniziative e svilupperemo un “bollino FAMILY LIKE” che segnali il valore riconosciuto di un’offerta educativa relativamente ad alcune dimensioni di particolare importanza per il progetto: partecipazione allargata nella realizzazione, coinvolgimento attivo dei genitori e attenzione alle esigenze loro e dei minori, cura della sostenibilità economica per l’attività e per gli utenti.

Il progetto si è dato come obiettivo non tanto quello di creare nuovi servizi ma di potenziare e migliorare quelli già esistenti caratterizzandoli maggiormente per la loro apertura alle proposte del territorio e per il contributo di un maggior numero di cittadini.